News

NUOVO FENOMENO DI SPAMMING: ATTENZIONE AGLI ALLEGATI RICEVUTI DA FALSE PEC

 

 

 “OGGETTO: Emissione fattura SS059656.
Buongiorno Allegata alla presente email Vi trasmettiamo copia PDF di cortesia della fattura in oggetto. Documento privo di valenza fiscale ai sensi dell'art. 21 Dpr 633/72. L'originale e disponibile all'indirizzo telematico da Lei fornito oppure nella Sua area riservata dell'Agenzia delle Entrate”.

Questo messaggio viene inviato da aziende fantasma alle potenziali vittime nella casella di Posta Elettronica Certificata.

L’obiettivo dei cybercriminali è quello di indurci  ad “aprire” il file “PDF”  innescando una payload che infetta il sistema  con un ramsonware “crypolocker”, con la crittazione, ed il conseguente inutilizzo dei file presenti sul dispositivo se non previo pagamento di un “riscatto”.

La diffusione del malware risulta particolarmente efficace poiché avviene tramite PEC, considerata erroneamente la soluzione più sicura per la gestione della posta elettronica e, per questo motivo, a sottostimare le conseguenze dell’apertura di un allegato anche se proveniente da mittenti sconosciuti.

Come difendersi:

  • Non aprire assolutamente il file “.pdf”: se l’indirizzo email del mittente è sconosciuto o palesemente “falso” non aprire il file allegato. Se dovesse, invece, pervenire da una persona o da un’azienda conosciuta, contattarla per chiedere la conferma dell’avvenuto invio;
  • Proteggere adeguatamente gli indirizzi email utilizzando una valida soluzione antimalware che integri un motore antispam;
  • Cambiare, se non si è già provveduto a farlo, le password dei propri account creandone di complesse e non utilizzare mai la stessa password per più servizi;
  • Provvedere periodicamente al backup del sistema e in particolare dei documenti e dei file più importanti;
  • Mantenere costantemente aggiornati il sistema operativo e la soluzione di sicurezza installata.

Fonti: Commissariato P.S.


Per qualsiasi dubbio contatta il nostro Staff

I nostri Partner